logo
  • Young Against Pain: un bando per i giovani ricercatori coinvolti nel trattamento del dolore

    Young Against Pain: un bando per i giovani ricercatori coinvolti nel trattamento del dolore

    Cosa è la scienza, senza Ricerca scientifica? E cosa è la Ricerca, senza il coinvolgimento di giovani Ricercatori? Proprio a loro è dedicato il bando YAP- Young Against Pain 2017, giunto alla quarta edizione, che nasce per supportare la carriera di giovani Ricercatori di base e Specialisti italiani che siano coinvolti in progetti di Ricerca legati alla terapia del dolore acuto e/o cronico.

    Un progetto diverso dagli altri: l’obiettivo è quello della creazione e del consolidamento di una “comunità di giovani Ricercatori” (che al momento può già contare su 90 giovani scienziati premiati nelle edizioni precedenti), che siano capaci non solo di produrre esiti scientifici utili, ma anche di “fare Rete”, in ambito interdisciplinare, variabile ritenuta essenziale quando si parla di un ambito così complesso come quello del trattamento del dolore.

    In base al Bando, attivato grazie al contributo incondizionato di Grunenthal, saranno selezionati 12 studiosi, tra Clinici e Ricercatori di base, che avranno meno di 40 anni alla fine del 2016. Gli interessati possono candidarsi inviando, entro il 31 gennaio prossimo, il proprio curriculum e il proprio progetto di Ricerca, all’indirizzo yap@simpar-pain.com. La valutazione sarà quindi duplice, includendo (con “pesi” di punteggio identici) sia il pregresso di studi, Ricerche ed eventuali pubblicazioni nell’ambito terapeutico citato, che quello che il Ricercatore in questione si propone di sviluppare in termini di Ricerca clinica e sperimentale, indicandone i presupposti, la metodica e gli obiettivi; il tutto, in un orizzonte biennale.

    “Creare una Rete di Ricerca”: lo spirito è in fondo quello della Legge del 38 del 2010 sulla terapia del dolore e le cure palliative che, unica in Europa, riconosce ai cittadini il diritto a tale trattamento e, per renderlo effettivo, sottolinea anche l’importanza di un’adeguata formazione post-universitaria. Ed è uno spirito che orienta il meccanismo stesso del Bando, nonché il suo esito. I giovani selezionati potranno infatti poi valutare la possibilità di collaborare con uno dei “giudici” del Scientific Board, che per giunta includeranno per la prima volta i vincitori delle passate edizioni.

    Non solo: potranno partecipare (pienamente rimborsati) al prossimo Congresso SIMPAR- ISURA al via il 30 marzo a Firenze, uno degli eventi internazionali di punta nel 2017 per chi si occupa di terapia del dolore, gestione del dolore peri-operatorio, anestesiologia, ultrasuoni, e tante altre specializzazioni collegate; alcuni (i tre migliori) saranno inoltre finanziati per seguire in settembre in Danimarca la sessione annuale dell’EFIC (European Pain Federation).

    Ottenere risultati scientifici, costruire una comunità nazionale e internazionale che potenzi l’interrelazione tra gli Specialisti. YAP è questo, ed è un concetto agognato anzitutto dai pazienti, quelli di oggi e di domani. La cui cura non è più un’opzione ma un diritto.

     

    CLICCATE QUI PER SCARICARE IL BANDO

     

     

    Commenta →

Commenta

Registrati per commentare