logo

master

 

IMPACT proactive, grazie al contributo fattivo di tutti i propri partner e istituzioni, è motore di proposte concrete anche per tutti i MASTER che mirano a migliorare la professionalità degli operatori sanitari in fatto di terapia del dolore e cure palliative.

 

MASTER  PROMOSSI DA MINISTERO DELL’ISTRUZIONE E DELLA RICERCA, DI CONCERTO CON IL MINISTERO DELLA SALUTE

 

Alta Formazione e Qualificazione in “Terapia del dolore” per medici specialisti
Alta Formazione e Qualificazione in “Cure palliative” per medici specialisti
Alta Formazione e Qualificazione in “Terapia del dolore e cure palliative pediatriche” per medici pediatri
I livello in “Cure palliative e terapia del dolore”     (clicca qui)       
II livello in “Cure palliative e terapia del dolore”    (clicca qui)

L’articolo 8 della Legge 38/2010 prevede che il MINISTERO DELL’ISTRUZIONE E DELLA RICERCA, DI CONCERTO CON IL MINISTERO DELLA SALUTE, individui, con uno o più decreti, i criteri generali per la disciplina degli ordinamenti didattici di specifici percorsi formativi in cure palliative e di terapia del dolore connesso alle malattie neoplastiche ed a patologie croniche e degenerative. Con i medesimi decreti, l’articolo in questione stabilisce altresì che siano individuati i criteri per l’istituzione di master in cure palliative e terapia del dolore.

Relativamente all’articolo 8 della legge in oggetto il 15 febbraio 2012 il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha trasmesso a questa Amministrazione cinque distinti provvedimenti concernenti l’attivazione di master destinati a specifiche figure professionali ora pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale serie generale n. 89 del 10 aprile 2012.

Il primo provvedimento attiene al Master universitario di primo livello in “Cure palliative e terapia del dolore”. Esso è, riservato alle professioni sanitarie di infermiere, infermiere pediatrico, fisioterapista, terapista della riabilitazione.

Secondo quanto previsto in detto decreto, il master ha la durata di un anno e prevede l’acquisizione di 60 crediti formativi, di cui 40 relativi alla formazione teorica e 20 relativi alla formazione pratica.

Il secondo provvedimento riguarda il master di alta formazione e qualificazione in “Terapia del dolore“ ed è riservato ai medici in possesso di una delle specializzazioni indicate nell’articolo n. 5 comma 2 della Legge 38/2010, ivi comprese quelle che potranno essere successivamente individuate in sede di accordo Stato- Regioni, con documentata formazione in terapia del dolore.

E’ previsto che il corso in questione abbia una durata di 12 mesi, con l’acquisizione di 60 crediti formativi, di cui 30 dedicati alla formazione teorica e 30 dedicati alla formazione pratica.

Il terzo provvedimento riguarda il master universitario di alta formazione e qualificazione in “Cure palliative” ed è riservato, secondo quanto riportato nel decreto, ai medici che hanno conseguito una delle specializzazioni indicate nell’articolo 5 comma 2 della Legge 38, ivi comprese quelle che dovessero essere successivamente individuate in sede di accordo Stato- Regioni. E’ previsto che il master abbia una durata di 24 mesi con l’acquisizione di 120 crediti formativi di cui 60 dedicati alla formazione teorica e 60 dedicati alla formazione pratica.

Il quarto provvedimento riguarda il master universitario di alta formazione e qualificazione in “Terapia del dolore e cure palliative pediatriche” ed è riservato ai medici in possesso della specializzazione in pediatria ed ai medici in possesso della specializzazione in anestesia rianimazione e terapia intensiva, con specifica formazione ed esperienza in pediatria. E’ previsto che tale corso abbia una durata di 24 mesi con l’acquisizione di 120 crediti formativi di cui 60 dedicati alla formazione teorica e 60 alle attività pratiche.

Il quinto provvedimento riguarda infine il master universitario in “Cure palliative e terapia del dolore” ed è riservato ai laureati specialisti/magistrali in psicologia. E’ previsto che il corso abbia la durata di un anno con l’acquisizione di 60 crediti formativi, di cui 40 dedicati alla parte teorica e 20 alle attività pratiche.

Inoltre è in corso di predisposizione lo schema di Accordo, ai sensi dell’articolo 5, comma 2, della suindicata Legge n. 38/2010 per definire le categorie di professionisti che operano nelle tre reti previste.

E’ proprio in questo ambito che il Ministero della salute ha elaborato una proposta di accordo da sottoporre in sede di Conferenza Stato – Regioni nel quale “sono individuate le figure professionali con specifiche competenze ed esperienza nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore, anche per l’età pediatrica, con particolare riferimento ai medici di medicina generale e ai medici specialisti in anestesia e rianimazione, geriatria, neurologia, oncologia, radioterapia, pediatria, ai medici con esperienza almeno triennale nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore, agli infermieri, agli psicologi e agli assistenti sociali nonché alle altre figure professionali ritenute essenziali. Con il medesimo accordo sono altresì individuate le tipologie di strutture nelle quali le due reti si articolano a livello regionale, nonché le modalità per assicurare il coordinamento delle due reti a livello nazionale e regionale”. L’Accordo prevedrà la definizione di un elenco esaustivo, a completamento di quello presente nell’articolo della legge, delle professionalità sanitarie che potranno operare nelle tre reti assistenziali.