logo
  • Lettera al cittadino

    Lettera al cittadino

     

    Tutti hanno provato dolore nella propria vita: è inevitabile.

    Ognuno di noi ha avuto esperienza del dolore ma è difficile immaginare quanto complesso e diversificato sia il mondo del dolore.

    Tutti lo conosciamo; proviamo dolore fisico, fin da quando da bambini ci “sbucciamo” le ginocchia, soffriamo per le delusioni sentimentali, per le separazioni e i litigi con partner ed amici. Soffriamo quando arriva la malattia e in questo caso il dolore affligge sia il malato che i suoi familiari. E’ impensabile vivere senza mai provarlo ma esiste la possibilità di ridurre la sofferenza.

    Talvolta siamo coinvolti in situazioni che ci provocano dolore, nelle quali non riusciamo a vedere una via di uscita ma, come sostiene Viktor Frankl, “Se non è in tuo potere cambiare una situazione che ti crea dolore, potrai sempre escogitare l’attitudine con la quale affrontare questa sofferenza”.

    Il dolore è uno degli aspetti più soggettivi della vita. Si parla spesso di resistenza al dolore, della capacità di sopportarlo, della possibilità di crescere dalle sofferenze della vita ma ognuno di noi vive il dolore in modo personale e unico.

    IMPACT ha creato una sezione dedicata per aiutare i cittadini a muoversi nel complesso mondo del dolore.

    La sezione è così divisa:

     

    • Un vocabolario del dolore, dove poter trovare la spiegazione dei termini tecnici riguardanti il dolore

     

    • Centri di cura, dove si potranno trovare elencate le strutture dedicate all’assistenza ai pazienti, come i centri del dolore, gli hospice o le unità di cure palliative

     

    • La normativa del ministero della salute, contenente le disposizioni che tutelano il cittadino e il suo diritto a non soffrire

     

    • Una brochure che informa in modo semplice e rapido sulla legge 38/2010, offrendo al cittadino indicazioni utili per affrontare la sofferenza.

     

    • Link utili

     

    Come dice Zygmunt Bauman: “Non sono soltanto le abilità tecniche a dover essere aggiornate continuamente, non è soltanto la formazione orientata al lavoro a dover essere permanente. Ne ha bisogno e con urgenza anche la formazione alla cittadinanza”. (da “Vita liquida”)

     

    Impact si avvale della collaborazione di associazioni e società scientifiche di alto livello, tutte accomunate da un unico obiettivo: la salute del cittadino.

    Commenta →

Commenta

Registrati per commentare