logo
Testata_COMMUNITY2

FONDAZIONE ISAL

FondazioneISAL

 

Dott. William Raffaeli

 

1) L’ALLEANZA MEDICO – PAZIENTE, PREMESSA FONDAMENTALE PER UN TESTAMENTO BIOLOGICO

Abstract della relazione presentata all’incontro “Testamento Biologico” nell’ambito dellariunione del Comitato Consultivo Misto di Rimini del 23/02/11.

Premessa fondamentale al testamento biologico è la sua costruzione all’interno della relazione tra operatori sanitari e pazienti attraverso un’alleanza terapeutica.

Purtroppo tale premessa viene spesso disattesa già laddove le leggi esistono e la imporrebbero: mi riferisco al consenso informato, che obbliga i medici a informare gli utenti in merito alle loro condizioni cliniche e ai possibili trattamenti. Per continuare a leggere CLICCA QUI

 

2) CONSAPEVOLEZZA DI DIAGNOSI E PROGNOSI IN PAZIENTI ONCOLOGICI: ATTEGGIAMENTI E COMPORTAMENTI DI MEDICI E INFERMIERI

(abstract della relazione presentata al XVI Congresso Nazionale SICP – Società Italiana di Cure Palliative – Lecce, 27/30 ottobre 2009)

Premesse: a fronte dell’importanza della consapevolezza nei pazienti oncologici (descritta in letteratura), della loro aumentata conoscenza e percezione dei propri diritti e delle norme previste dal codice deontologico dei medici, nella pratica clinica spesso tali soggetti non sono consapevoli di diagnosi e ancor meno di prognosi.

Per continuare a leggere CLICCA QUI

 

3) LA PSICOLOGIA DEL DOLORE

A cura di Dr. Alberto Vignali

La presenza di una componente psichica nel dolore risulta evidente già nella sua definizione come “una sgradevole esperienza sensoriale ed emotiva, associata ad un effettivo o potenziale danno tissutale o comunque descritta come tale” fornita dall’Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore (IASP) e in quella di Sherrington “quanto di psichico viene aggiunto a un riflesso protettivo prepotente”. Proprio perché il dolore è un’esperienza sia sensoriale sia emotiva in cui le due esperienze si rinforzano a vicenda costituendo un circolo vizioso, risulta talvolta difficile valutare quando e quanto possa essere attribuibile a una condizione fisica e quando e quanto a una condizione psicologica.

Per continuare a leggere CLICCA QUI