logo
  • Presentazione Impact In Action 2015 – Gian Franco Gensini

    LA LEGGE 38, IL RUOLO IMPACT PROACTIVE “IN ACTION” E GLI OBIETTIVI DEL WORKSHOP 2015

    Perché IMPACT proactive “in action”?

    L’acronimo nasce inizialmente da Interdisciplinary Multitask PAin Cooperative Tutorial.

    IMPACT nei 5 anni trascorsi e nel prossimo futuro è stato impegnato in un ruolo di impulso e di sostegno per la reale e completa applicazione della Legge 38/2010, Normativa italiana di assoluto riferimento anche a livello europeo.

    Il progetto IMPACT nasce dall’impegno di un gruppo interdisciplinare di clinici di competenze diverse, tutti coinvolti nel garantire ai cittadini una migliore qualità di vita senza dolore (Guido Fanelli, Massimo Fini, Armando Santoro, Alessandro Mugelli, Alberto Zangrillo ed il sottoscritto) che decidono di coinvolgere Istituzioni, Società Scientifiche, Associazioni, Fondazioni impegnate nel tema per fare “il punto”, con cadenza annuale, sulla reale e concreta applicazione della Legge 38. L’appuntamento annuale di fine giugno a Firenze, negli ultimi 5 anni, ha sempre rappresentato un momento di confronto, discussione e condivisione di attività per “chiudere il gap di mancata applicazione della normativa” e per portare avanti “scelte sagge” che permettessero di costruire un percorso di aggiornamento e formazione di tutti gli operatori sanitari (medici, infermieri, tecnici, psicologi, operatori socio-sanitari) ed in parallelo una campagna di informazione e sensibilizzazione al “grande pubblico”, quindi a tutti i cittadini.

    In questo compito insieme a IMPACT, che ha assunto anche il sottotitolo programmatico di proactive, è stato determinante il ruolo di ciascuno dei partner, cioè Ministero della Salute, Regioni, Società Scientifiche, Associazioni, Fondazioni che accompagnano questo processo di conoscenza ed applicazione della Legge 38, tramite attività operative e di comunicazione per i pazienti. Un obiettivo è stato raggiunto, infatti il dolore non è più considerato un sintomo di accompagnamento delle patologie, ma una condizione morbosa che deve essere gestita appropriatamente per abolire o limitare le sofferenze di tutti i pazienti.

    L’analisi attuale dei 5 anni di attività di IMPACT non può essere basata solo sui successi ed obiettivi raggiunti, perché i successi sono necessariamente parziali; sono infatti ancora non pochi gli operatori sanitari che non danno centralità alla gestione del dolore dei propri pazienti, nonostante la Legge 38.

    Molteplici sono le diseguaglianze fra le diverse Regioni italiane sul problema della gestione del dolore; l’Italia non è all’avanguardia per l’utilizzo degli schemi terapeutici più aggiornati, ed in questo hanno ancora responsabilità retaggi culturali e religiosi diffusi e difficili da rimuovere, insieme all’inerzia di una percentuale ancora significativa della classe medica.

    Un aspetto emergente e sul quale IMPACT proactive ha deciso di entrare in azione (“in action”) è rappresentato dal fatto che ancora molti, troppi, cittadini non conoscono la Legge 38/2010 ed il loro diritto a non soffrire; di qui il coinvolgimento da parte di IMPACT proactive di alcune Associazioni di difesa del cittadino, quali Federconsumatori e Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato per aumentare la conoscenza della Normativa e garantire i diritti di ogni cittadino ad una migliore qualità di vita, senza dolore inutile.

    Quindi nel 2015 IMPACT proactive non sarà solo motore di Campagne Stampa su grandi Quotidiani nazionali e sui Media, ma ha già lanciato da alcuni giorni una campagna di sensibilizzazione ed informazione sulla Legge 38, tramite le oltre 1.000 sedi di Federconsumatori e tutte le sedi di ANT, una delle più importanti Associazioni di assistenza domiciliare in Italia, distribuendo oltre 45 mila “Vademecum sul dolore e Legge 38/2010” e programmando la raccolta di Questionari in cui i cittadini potranno far conoscere le loro situazioni, la loro conoscenza della Legge 38, e le loro aspettative per una vita senza dolore. Successivamente a questa programmazione d’informazione, sensibilizzazione ed indagine, sono stati programmati appuntamenti di divulgazione dei risultati, di cui saranno attori principali i social network (Facebook, Twitter, Google, ed i Siti di Federconsumatori, ANT ed IMPACT proactive in action), i grandi Quotidiani nazionali, i principali Media ed anche i Congressi Nazionali di tutti i partner di IMPACT. IMPACT proactive quindi in forte azione per sostenere la Legge 38 e garantirne la piena applicazione.

     

    Gian Franco Gensini

     

    Per visualizzare il programma ufficiale CLICCA QUI

     

     

     

     

    Commenta →

Commenta

Registrati per commentare